▷ Migliori ab roller 2020 (top 5) | QualeScegliere

I fattori decisivi per la scelta di un ab roller

L’ab roller, o ab wheel, è un attrezzo sportivo utilizzato per definire i muscoli addominali. Generalmente è composto da una o due ruote attraversate da un asse centrale che funge anche da impugnatura esterna. Se desiderate degli addominali scolpiti, questa piccola ruota potrebbe diventare il vostro più grande alleato durante gli allenamenti sportivi.
ab roller ruote zigrinate
È importante sottolineare però che allenarsi con un ab roller richiede una certa preparazione fisica, altrimenti si rischia di avere problemi nella zona lombare o anche nella stessa zona addominale. Durante l’esercizio, infatti, bisogna mantenere una determinata postura e un certo assetto onde evitare strappi di diversa natura.
L’ab roller ha il vantaggio di far lavorare tutti i muscoli addominali, agendo sul retto addominale, il muscolo della parete anteriore dell’addome, sull’obliquo interno, muscolo che si trova nella parete addominale con un decorso che va dal basso verso l’alto, sull’obliquo esterno, che al contrario va dall’alto al basso, e sul traverso, che si trova nella parete addominale anteriore interna – muscolo molto importante durante la respirazione. Con questa piccola ruota quindi si andranno a toccare i diversi punti dell’addome ottenendo un risultato completo.

Tipologia

A seconda degli esercizi che preferite svolgere, esistono diverse categorie di ab roller, ognuna con delle funzioni specifiche per allenare il vostro addome, ma non solo. A seconda anche di come lo utilizziate, infatti, sarà possibile allenare altre parti del vostro corpo come ad esempio glutei, flessori dell’anca, i muscoli del pavimento pelvico e il quadrato dei lombi; tutti questi muscoli insieme alla fascia addominale rappresentano il core, che ne uscirà sicuramente rafforzato assieme alle braccia.

Ruota singola

L’ab roller con ruota singola è formato da una ruota inserita al centro dell’asse. Questo tipo di ruota è adatto a persone con un grado di preparazione già abbastanza elevato perché garantisce minore stabilità. L’ampiezza della ruota può variare a seconda del modello.

Ruota doppia

La ruota doppia invece è più adatta a chi può definirsi un principiante in questo tipo di allenamento: le due ruote infatti offrono più stabilità durante il movimento. Anche in questo caso le ruote dell’ab roller possono essere più o meno ampie e, inoltre, essendo regolabili, possono essere posizione in maniera differente a seconda dell’uso che si voglia fare, più separate o più unite; maggiore sarà lo spazio tra una ruota e l’altra, maggiore sarà la stabilità.ab roller con due ruoteTre ruote

Questo modello di ab roller invece è molto indicato per persone con problemi di sovrappeso e che presentano già dei danni o lesioni alla schiena o nella zona addominale. La struttura su tre ruote infatti riduce di molto la tensione su spalle e braccia prevenendo così il rischio di tendiniti.

Con pedali

Quella con pedali infine è la ruota fitness con cui è possibile completare l’allenamento con altre serie di esercizi. L’ab roller viene fatto ruotare inserendo i piedi negli appositi pedali provvisti di chiusura per assicurare bene il piede e si utilizza facendolo ruotare con le gambe anziché con le braccia, tonificando e allenando così anche il resto del corpo.

Struttura

Come visto esistono diverse tipologie di ab roller a seconda del numero di ruote e come vedremo più avanti queste categorie possono variare anche in base ai materiali utilizzati. Ogni modello però presenta dei componenti base che sono la ruota, o le ruote, e l’impugnatura che oltre a fungere da manico per la presa, rappresenta anche l’asse su cui si montano le ruote. Vediamo insieme nello specifico quali sono le caratteristiche delle ruote disponibili sul mercato e come deve essere un’impugnatura affinché l’ab roller sia funzionale e soprattutto comodo.

Ruota

Uno dei componenti principali su cui soffermarsi quando ci si appresta all’acquisto di un ab roller è la ruota che di solito è formata da un battistrada gommato per una maggior aderenza su ogni tipo di superficie. A seconda del modello potrete trovare ruote più o meno ampie. Gli ab roller con ruote più ampie vi daranno maggiore stabilità durante l’esercizio, quindi sono consigliati sicuramente ai neofiti. Inoltre, avrete la possibilità di scegliere tra ruota liscia o zigrinata: quella liscia scivolerà più facilmente mentre quella zigrinata farà più attrito sulla superficie. Per chi non controlla ancora perfettamente l’attrezzo è consigliabile utilizzare quella zigrinata. Anche le dimensioni della ruota sono molto importanti e possono variare dai 15 cm di diametro nei modelli più piccoli e maneggevoli fino ai 30 cm per quelli più grandi ad esempio con pedali.ab roller strttura frontale

Impugnatura

Ogni elemento che compone l’ab roller ha una funzione ben precisa e deve quindi rispondere a dei canoni essenziali come nel caso dell’impugnatura. Per compiere la sua utilità l’impugnatura deve essere ergonomica e antiscivolo. Ergonomica per permettere all’utente un utilizzo in pieno comfort durante tutta la durata dell’esercizio, evitando così fastidi o piccoli danni alle mani; antiscivolo per permettere di lavorare in totale sicurezza con una presa ben salda, evitando così che le mani possano scivolare con conseguenti situazioni spiacevoli come battere gomiti o volto in terra. Di solito le impugnature con imbottitura in spugna sono molto comode ma hanno una durata più breve rispetto a quelle in gomma o in acciaio. Inoltre, è molto importante che le impugnature abbiano una lunghezza tale da essere comode sia per la presa delle mani che per i piedi. Di norma la lunghezza media di ogni manico oscilla tra gli 11 e i 15 cm.

Accessori

Un ab roller, per poter essere utilizzato al meglio deve avvalersi anche dell’uso di altri accessori, come il tappetino o ginocchiere. Anche questo deve avere delle caratteristiche specifiche per poter offrire una funzione ottimale e il massimo comfort. Scopriamo insieme quali sono queste qualità.

Tappetino

All’interno dell’acquisto di un ab roller potreste avere incluso anche un comodissimo tappetino, in caso contrario è molto consigliato acquistarlo a parte. Il tappetino di solito è realizzato in materiale morbido e pratico come la gomma EVA e deve avere delle dimensioni adeguate, quindi non troppo ridotte, soprattutto se utilizzato in ambienti esteriori. Il suo scopo principale è quello di appoggio per le ginocchia, per questo è detto anche ginocchiere.ab roller con tappetino

Materiali

A seconda del modello e della qualità, un ab roller può essere costituito da diversi materiali. Sicuramente quelli in metallo sono i più resistenti, infatti potrebbero durare davvero per sempre, ma sono anche più pesanti e costosi. Invece quelli in plastica o in materiali sintetici, oltre a essere più economici, sono molto leggeri, una caratteristica importante per una ruota fitness di questo tipo. Il materiale che la compone infatti deve essere poco pesante per non creare troppo attrito sulle diverse superfici su cui si andrà a lavorare, evitando così di generare sforzi non necessari durante l’allenamento. L’ideale in ogni caso è un ab roller che sia formato da entrambi i materiali, metallo e plastica per unire e sfruttare le qualità di entrambi.

Struttura versatile

Un ab roller grazie alla sua struttura può supportare un peso che varia dagli 80 kg ai 100 kg. I modelli in acciaio come già accennato saranno più resistenti rispetto a quelli realizzati completamente in plastica. Inoltre, un ab roller in molti casi può essere smontabile, quindi facilmente trasportabile in caso vogliate utilizzarlo anche in altri contesti esteriori, fuori dalle pareti domestiche: una vera minipalestra portatile.ab roller struttura obliqua

Altri fattori da tenere a mente nella scelta dell’ab roller

Il prezzo è importante?

Per ottenere tutti i vantaggi funzionali di un ab roller non è necessario spendere molto. Solitamente il prezzo di un modello dalle dimensioni non troppo grandi e dalle buone caratteristiche tecniche oscilla tra gli € 8 e i € 15. Altri modelli realizzati sia in metallo che in gomma possono invece arrivare ai € 25 indipendentemente dalle dimensioni del diametro della ruota; mentre quelli con diametro maggiore o con pedali possono arrivare anche a € 35/40.

La marca è importante?

Trattandosi di attrezzatura sportiva meglio affidarsi a marchi conosciuti e con esperienza nel settore, soprattutto per l’affidabilità dei materiali usati per la realizzazione del prodotto. Ciononostante anche se vi imbattete in marche poco note basterà fare attenzione alle specifiche tecniche del prodotto: lunghezza dei manici, ampiezza della ruota e materiali utilizzati sia per la ruota che per l’impugnatura.

Le domande più frequenti sull’ab roller

Come si usa l’ab roller?

È importante avere ben chiaro che non tutti possono utilizzare sin da subito un ab roller: l’uso sbagliato o in condizioni fisiche non adeguate potrebbe creare non pochi problemi, soprattutto nella zona lombare. Un modo per sapere se avete già la preparazione giusta per questo tipo di attrezzo sportivo è il plank, l’esercizio isometrico che si basa sulla resistenza e durata di una certa postura in cui ci si trova stesi su gomiti e braccia puntando i piedi: se riuscite a fare 3 o 4 serie di plank da 60 secondi, siete pronti per l’ab roller. Esistono diversi usi dell’ab roller, ma quelli più diffusi sono tre:

Rotolamento sulle ginocchia

In posizione prona con le ginocchia poggiate sul tappetino e le braccia tese in avanti, impugnate l’ab roller attraverso gli appositi manici.
Durante l’inspirazione spingete la ruota in avanti assecondandone il movimento e cercando di mantenere la contrazione degli addominali durante tutto l’esercizio, in questo modo eviterete di inarcarvi in avanti rischiando di farvi male alla schiena.
Tornate alla posizione di partenza espirando e mantenendo sempre i muscoli addominali contratti. Durante tutto il movimento ricordate che ginocchia e gambe devono sempre formare un angolo di 90º.
Potete ripetere lo stesso esercizio muovendo l’ab roller lateralmente, prima verso destra e poi verso sinistra, creando un rotolamento obliquo rispetto alle vostre ginocchia. Ripetete ogni sequenza almeno 10 volte.
Gli errori più comuni da evitare sono due:

  • Non contrarre gli addominali: questo potrebbe far cadere il bacino in avanti e mettere sotto sforzo le vertebre;
  • Muovere la ruota attivando soltanto le braccia e non tutto il corpo, in questo caso gli addominali non lavoreranno e lavoreranno soltanto le braccia.

Rotolamento con i piedi

Altro esercizio adatto per chi comincia a familiarizzare con la ruota fitness è il rotolamento con i piedi, perfetto per allenare la flessibilità dell’anca. In questo caso è meglio utilizzare un ab roller con pedali:

  • Allacciate bene i piedi all’interno dei pedali con gli apposti strappi;
  • In posizione prona con le mani a terra e le braccia stese parallele alle spalle, inspirate e cominciate a ruotare indietro spingendo l’ab roller con le gambe;
  • Ricordate di tenere i muscoli dell’addome ben contratti come nell’esercizio precedente;
  • Espirando, tornate nella posizione di partenza;
  • Ripetere la sequenza almeno 10 volte.

Rotolamento in piedi

Una volta fatta un po’ di esperienza con l’ab roller potete passare al seguente esercizio:

  • Si parte stando in piedi e impugnando l’ab roller con le mani. Il primo movimento sarà parziale e non completo;
  • Inspirando, partite inarcandovi verso i vostri piedi e impugnando l’ab roller che comincerà a ruotare in avanti compiendo un allungamento soltanto parziale;
  • Espirando, tornate nella posizione iniziale;
  • Ripetere l’esercizio con allungamento parziale diverse volte;
  • Quando la preparazione sarà maggiore potrete cominciare ad ampliare il movimento che da parziale diventerà completo;
  • Ripetere ogni sequenza almeno 10 volte.

Vi ricordiamo che il rotolamento in piedi con movimento completo è da realizzare soltanto in caso abbiate raggiunto una preparazione adeguata e un core molto sviluppato e pronto per poterlo affrontare.

Copyright Klikkapromo srl – È vietato ogni sfruttamento non autorizzato